Jack Hirshman a Palermo

 Jack Hirshman a Palermo

 

LINK ARTICOLO DA CASABLANCA DI GRAZIELLA PROTO

https://issuu.com/casablanca_sicilia/docs/cb45/1?e=1081625/37259988

 

Reading di poesie di e con Jack Hirshman organizzata dalla Brigate Poeti Rivoluzionari a Palermo presso il Centro Sociale ExKarcere.
Il video è stato ripreso dal pubblico....una preziosa testimonianza del passaggio di uno straordinario poeta a Palermo.
Assieme a Jack Hirshman legge Stefania Mulè

 

 

 "Come Centro Sociale ExKarcere in collaborazione con le Brigate Poeti Rivoluzionari di Palermo, siamo lieti di invitarvi ad una giornata carica di cultura di alto livello, ottima musica made in Palermo e l'inaugurazione della nostra nuova sala studio, nata dall'esigenza di rispondere all'assenza di biblioteche aperte nel centro storico della nostra città, il tutto chiaramente accompagnato da tanto buon cibo preparato sul momento dai nostri mastri fruttaioli." 

ORE 18.00

*La vera avanguardia sono i poveri nel mondo. E cambiare la situazione con i poveri nel mondo, è la responsabilità dei veri poeti.*
Incontro con il fondatore del Movimento Brigate Poeti Rivoluzionari: Jack Hirschman

Chi è Jack
Instancabile lavoratore per la giustizia sociale e la libertà artistica, il suo impegno ci ha dato opere di struttura e coscienza politica e poetica che sono baluardo contro l’ondata di caos e fascismo che sta divorando lo spirito umano. La poesia per lui è mezzo di lotta, la parola che si fa strada uscendo dall’introspezione di maniera per renderla un nuovo media.

Nasce nel Bronx a New York. Professore di letteratura inglese alla UCLA di Los Angeles, quando scoppia la guerra in Vietnam diventa promotore di una serie di proteste pacifiste, tra le quali attribuire il massimo dei voti a tutti i suoi studenti destinati all'arruolamento (tra cui Jim Morrison e Francis Ford Coppola). Diventa scomodo, le sue attività vengono definite "Contro lo Stato" e per questo motivo verrà buttato fuori dall'università. 
Molto vicino alla Beat Generation se ne allontanerà ritenendolo un movimento fatto da borghesi e non da veri rivoluzionari, rimanendo però molto legato ad Allen Ginsberg che, come lui, viene dal basso. 
Più vicino politicamente e culturalmente, invece, ai movimenti radicali afroamericani, come il Black Panther Party 
Nel 1980 aderisce al Communist Labor Party, divenendo un "attivista culturale" collaborando con un gruppo di poeti attivisti. 
Durante gli anni Ottanta, dirige Compages, una rivista internazionale di traduzione di poesia rivoluzionaria. Traduce egli stesso testi di poeti rivoluzionari da tutto il mondo.
Membro della League of Revolutionaries for a New America ha contribuito al suo giornale People’s Tribune.  

Nel 2009 insieme a Sarah Menefee, Cathleen Willams e Bobby Coleman fonda The Revolutionary Poets Brigade (in Italia Brigate Poeti Rivoluzionari ) un’organizzazione di poeti politicamente e socialmente impegnati. Questa Brigata oggi ha nuclei di aggregazione anche in altre città quali San Francisco, Los Angeles, San Diego, Chicago, Albuquerque, Burlington e in Europa Parigi, Ivry, Bari, Palermo, Taranto, Avellino, Roma, Reggio Emilia.I poeti del movimento che nel mondo vi aderiscono, usano la poesia come strumento di comunicazione e sostegno per la rivoluzione a favore dei diritti umani di uguaglianza e libertà.

Brigate Poeti Rivoluzionari Palermo

 

 


;