IL SANGUE LIMPIDO DEL MARE al Teatro Andromeda

IL SANGUE LIMPIDO DEL MARE al Teatro Andromeda

“Il Sangue Limpido del Mare" è uno spettacolo che unisce più linguaggi artistici in un unico respiro: nel quale viene affrontato l’attuale tema dell’immigrazione attraverso il racconto di una giovane donna che parte dall’Africa per scappare dalla guerra... Le stelle diventano di pietra e “la terra promessa non è più né terra né promessa" Stefania Mulè, voce, armonica e chitarra. Paolo Scatragli, chitarra. Salvina Cordaro, costumi. Animazioni e supporto tecnico, Elastro Società Cooperativa Adattamento di Stefani Mulè. Samuel Service PROGRAMMA: Ore 19: Arrivo alla Fattoria dell'Arte - Aperitivo di benvenuto e trasferimento al Teatro Andromeda. Ore 20: Inizio spettacolo. Ore 22: Fine spettacolo. Euro 10,00 a persona - solo ingresso allo spettacolo, posti disponibili ancora 90 __________________________________________________________________________________ CENA IN FATTORIA: Ore 22:15 - Pizza a vampa, insalata, formaggi EURO 20 A PERSONA (comprensivi di biglietto di ingresso allo spettacolo) ......
Read more

UNA NOTTE PER LA COSTITUZIONE

UNA NOTTE PER LA COSTITUZIONE

venerdì 21 ottobre alle ore 21:00 presso villa Filippina a Palermo - piazza San Francesco di Paola, 18 – avrà luogo la manifestazione dal titolo “Una notte per la Costituzione” All'evento organizzato dal comitato “liberi cittadini per la Costituzione” e presentato dall'attrice palermitana Stefania Mulé, sono previsti gli interventi del dott. Nino Di Matteo procuratore della repubblica di Palermo impegnato nel delicato processo sulla trattativa Stato mafia, dell'ing. Salvatore Borsellino, fratello del giudice Borsellino e presidente delle "Agende Rosse", e dell'on. Giulia Sarti componente della commissione parlamentare antimafia, e del giornalista Aaron Pettinari della redazione di Antimafia2000. Alla manifestazione hanno aderito tra gli altri: il movimento Agende Rosse, Antimafia2000, l'associazione culturale Falcone e Borsellino, Libertà e Giustizia Palermo, Anpi – Associazione Nazionale Partigiani d'Italia, Siap – Sindacato Italiano Appartenenti Polizia, Associazione Antimafie Rita Atria, Nuovi Orizzonti, Associazione Culturale immaginARTE.
Read more

DIARIO DI BORDO. A Ustica...con Tornatore

DIARIO DI BORDO. A Ustica...con Tornatore

Pubblicato il 02 lug 2014 In occasione del conferimento della cittadinanza di Ustica al regista Giuseppe Tornatore, il comune ha organizzato una rassegna cinematografica dedicata ad alcuni suoi film. L'Associazione Culturale immaginARTE ha avuto il piacere di collaborare alla rassegna, presentando, attraverso delle performance di Stefania Mulè, fondatrice di immaginARTE, i film del 26 e 27 giugno: Baarìa e La migliore offerta. Mentre giorno 28, è avvenuta la celebrazione istituzionale .... "Diario di bordo. A Ustica...con Tornatore" è stato girato amatorialmente con una ormai "vecchia" quanto preziosa videocamera, dall'infaticabile Nicola La Fata. Un diario per ricordare dei momenti salienti attraverso l'attrice e regista teatrale Stefania Mulè che la sera del 27 giugno, data che ricorda la "strage di Ustica", ha condiviso con il pubblico presente, una poesia scritta da Giacomo Mulè su quel nefasto avvenimento.... Diario di Bordo è anche una dedica alla bellissima Ustica, al suo mare incontaminato....alla sua gente....
Read more

FESTIVAL DELLA POESIA RIVOLUZIONARIA II EDIZIONE

FESTIVAL DELLA POESIA RIVOLUZIONARIA II EDIZIONE

La poesia è sempre stata, e continua ad essere, non solo il modo in cui il poeta ascolta il suo essere più profondo, ma una via, lo spirito dei tempi, nella sua incarnazione più lungimirante, cui è espressa e sentita. Ed i tempi cui ci troviamo, di crisi e di pianto per la trasformazione, hanno bisogno soprattutto di novità, come il poeta William Carlos Williams ha detto “senza che moriamo”.
Read more

Premio Parmaliana - Milazzo 2016

Premio Parmaliana - Milazzo 2016

La stampa libera è spesso sotto attacco di querele e intimidazioni per intimorire con la minaccia del risarcimento danni chi cerca di raccontare la verità, anche se a volta scomoda. Querele e citazioni per danni hanno purtroppo sostituito progressivamente la prassi della richiesta di rettifica. Il quadro è particolarmente grave ove si consideri che la stragrande maggioranza dei giornalisti italiani ha rapporti di lavoro precario, compensi estremamente esigui e paga in proprio le spese di difesa legale per i processi di diffamazione.
Read more

;